Fuoco di Sant’Antonio.net » Blog Archives

Tag Archives: vaccino

Nuovo vaccino terapeutico herpes genitale

Nuovo vaccino terapeutico herpes genitale

Recenti studi hanno fornito i primi risultati relativi ad un nuovo vaccino terapeutico per il trattamento dell’herpes genitale, si tratta del cosiddetto vaccino GEN-003 in fase di sviluppo nei laboratori dell’azienda farmaceutica Genocea Biosciences Inc. (Massachusetts). Lo studio è stato condotto da un team diretto dalla dott.ssa Anna Wald dell’Università di Washington, in collaborazione con l’équipe del dott. David Koelle- Analizzando le componenti principali del farmaco è stato possibile rilevare il meccanismo attivato dal vaccino che permette di indirizzare la risposta immunitaria dei linfociti T. Nel corso del trial clinico è stata valutata la sicurezza e la risposta immunitaria del vaccino per il trattamento di infezioni provocate dall’herpes genitale di diversa entità, i dati hanno dimostrato che i pazienti che hanno ricevuto tre dosi di GEN-003 hanno visto ridursi il fenomeno del rilascio virale, mentre i pazienti che hanno ricevuto la somministrazione del placebo non hanno beneficiato di alcuna riduzione della manifestazione. Inoltre i dati dello studio hanno evidenziato che l’immunizzazione garantita dal vaccino GEN-003 è strettamente connessa con l’attivazione delle cellule T, in particolare la risposta dei linfociti T risulta incrementata, inoltre il vaccino permette di rendere più alto il tasso di neutralizzazione degli anticorpi. Per approfondimenti si rimanda alla lettura di: http://www.italiasalute.it/12532/Allo-studio-nuovo-vaccino-contro-l’herpes.html. Continue reading

Published by:

Contagio fuoco di Sant’Antonio da cosa differisce dalla varicella

Contagio fuoco di Sant’Antonio e varicella

I soggetti, di qualsiasi fascia di età non vaccinati contro il  virus Herpes zoster che non hanno avuto la varicella, sono esposti al contagio del fuoco di Sant’Antonio anche se in questo caso il soggetto evidenzierà  la varicella; invece il virus zoster del fuoco di Sant’Antonio quando è nello stadio latente non è contagioso. La trasmissione si verifica attraverso il contatto diretto con lo sfogo cutaneo caratteristico dell’infezione, quindi il contagio si veicola attraverso il contatto fisico con l’esantema: di fatto qualche giorno dopo la comparsa delle vesciche si assiste alla loro rottura che coincide con il periodo di maggiore contagiosità. Anche se quindi il virus zoster è responsabile sia della varicella che del fuoco di Sant’Antonio le modalità in cui si manifesta l’infezione è alquanto differente visto che la varicella si trasmette da un soggetto affetto ad uno sano attraverso le vie aeree quindi attraverso lo starnuto ed i colpi di tosse ravvicinati. Inoltre si può contrarre la varicella anche attraverso il contatto diretto con una persona colpita dal fuoco di Sant’Antonio se non si è stati mai vaccinati contro la varicella in tal caso il picco della contagiosità  avviene nella fase attiva  quando l’eruzione cutanea si è verificata. Maggiori informazioni su Il Fuoco di Sant’Antonio è contagioso? Continue reading

Published by: