Zoster sine herpete come si diagnostica

Comment

Approfondimenti

Zoster sine herpete: diagnosi

Quando l’infezione virale non causa la comparsa dell’eruzione cutanea caratterizzata dalla presenza di vescicole si parla di zoster sine herpete, in questo caso il patogeno  danneggia il nervo per cui la diagnosi diventa più ostica dal momento che la manifestazione del dolore di tipo neurologico viene attribuita a malattie differenti. L’insorgenza, anche se rara, dello zoster sine herpete può essere diagnosticata attraverso l’esecuzione di alcuni test di laboratorio che consistono nella misurazione degli anticorpi attraverso l’esecuzione di due test a distanza di 10-15 giorni l’uno dall’altro: in presenza di un aumento della concentrazione degli anticorpi IgM-IgG si può con certezza identificare l’infezione del virus zoster. Dal momento che è difficile dare una spiegazione veloce al dolore neuropatico, per evitare di risale all’infezione quando è già in fase cronica, il medico cerca di diagnosticare il disturbo applicando topicamente un prodotto a base di acido acetilsalicilico ed etere etilico si parla di criterio ex-adjuvantibus, se il paziente risponde in modo positivo allora è vittima del quadro clinico dello zoster sine herpete. Maggiori notizie su Fuoco di Sant’Antonio formicolio: le manifestazioni caratteristiche.

La riattivazione del virus

zoster sine herpete

zoster sine herpete

Il nervo infetto è colpito da un processo infiammatorio che determina un dolore acuto che può finire per diventare cronico delineando il quadro clinico della nevralgia posterpetica. La particolarità di questo virus erpetico consiste nella sua capacità di ripresentarsi nello stesso soggetto che può andare incontro a diversi periodi di riattivazione anche senza lamentare alcuna manifestazione. La riattivazione asintomatica si deve alle piccole quantità di virus che possono ridestarsi, ma che prontamente vengono inibite dagli anticorpi che completano la risposta dell’immunità cellulare, bloccando il cammino del patogeno che perde progressivamente la sua virulenza; nello specifico le quantità di virus rilasciate nel sangue sono in grado di stimolare la risposta difensiva degli anticorpi che rafforzano così la resistenza dell’ospite. Per altre informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Herpes zoster complicanze cheratite sintomi.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.