Fuoco di Sant’Antonio unghia di gatto

Comment

Approfondimenti

Fuoco di Sant’Antonio unghia di gatto

Tra le piante medicinali consigliate in caso di infezioni veicolate dall’herpes zoster come trattamento utile per favorire la guarigione in caso di fuoco di Sant’Antonio si suggerisce l’unghia di gatto, ossia l’Uncaria tomentosa, che agisce come un valido rimedio di tipo antivirale. Tra le diverse proprietà da ascrivere a tale pianta va segnalata la sua azione immunostimolante a cui si vanno ad aggiungere una potente attività antinfiammatoria e questo spiega l’ampio uso di tale pianta nella cura di diversi tipi di infiammazioni. Le proprietà curative di questa pianta sono utili nel caso di infiammazioni dell’apparato digestivo, artrite e reumatismi, attiva poi un’azione depurativa sui reni, disinfetta le ferite cutanee; da recenti studi condotti da parte dei ricercatori occidentali sono state evidenziate anche delle proprietà antimutageniche utili per prevenire l’insorgenza di forme tumorali. L’uso di questa pianta nell’ambito della fitoterapia trova applicazione in caso di diverse patologie quali: immunodeficienza, infezioni da herpes zoster e da altri virus, stati infiammatori del sistema digestivo, infiammazione dei muscoli e delle articolazioni, infezioni uro-genitali. Maggiori notizie su Alimentazione fuoco di Sant’Antonio: la sua azione immunostimolante.

Come usare il rimedio naturale

fuoco di Sant’Antonio unghia di gatto

fuoco di Sant’Antonio unghia di gatto

Talvolta si fa ricorso ai rimedi erboristici per lenire alcuni sintomi tipici del fuoco di Sant’Antonio, ricordandosi che però è necessario integrare i rimedi naturali con un trattamento farmacologico che consiste essenzialmente nell’assunzione di analgesici che hanno lo scopo di lenire il dolore. L’uso della corteccia polverizzata dell’unghia di gatto è facilmente acquistabile nelle erboristerie e può essere adoperata per la preparazione di infusi, va detto comunque che è possibile applicare degli impacchi sulla zona del corpo che presenta il rash cutaneo per favorire la riduzione del gonfiore e dell’infiammazione con cui si palesa il fuoco di Sant’Antonio; inoltre l’unghia di gatto può essere assunto ad uso orale preparando una tisana che aiuta a ridurre la febbre ed a dare sollievo al malessere generale causato dall’herpes zoster. Per altre informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Argento colloidale fuoco di Sant’Antonio.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.