Fuoco di Sant’Antonio ribes nero proprietà

Comment

Approfondimenti

Fuoco di Sant’Antonio ribes nero

Tra le diverse erbe che agiscono in maniera efficace nei confronti dei sintomi tipici del fuoco di Sant’Antonio vi è il ribes nero che attiva un’azione antibiotica ed antistaminica per cui agisce principalmente contro l’infiammazione che prende forma attorno alle macchie rosse che caratterizzano l’eruzione di questa patologia e che tende a comparire su varie parti del corpo, concentrandosi in particolare su un lato del corpo, irradiandosi su: torace, collo e schiena. Per favorire la guarigione e quindi diminuire la durata e la gravità del fuoco di Sant’Antonio, oltre a far ricorso ai farmaci antivirali specifici, da poter assumer per via orale o per endovena, si può fare appello a diversi rimedi naturali tra cui il succo di ribes nero che possiede una naturale proprietà antibiotica, ma può essere assunto anche sotto forma di opercoli o di gocce. Questo rimedio naturale dall’azione antibiotica, paragonabile a quella del cortisone, favorisce non solo la guarigione dei soggetti affetti da fuoco di Sant’Antonio ma permette anche di scongiurare eventuali ricadute dell’infezioni e previene anche delle complicanze connesse con l’infezione veicolata dall’herpes zoster. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Fuoco di Sant’Antonio cure palliative per scongiurare complicanze.

La sua azione di tipo antibiotico

fuoco di Sant’Antonio ribes nero

fuoco di Sant’Antonio ribes nero

Il ribes nero è uno dei tanti rimedi che possono essere adoperati da chi è colpito da tale infezione virale, in quanto questo frutto possiede un’efficace azione di tipo antibiotico è un valido palliativo capace di contrastare l’infiammazione che si accompagna con l’eruzione cutanea tipica del fuoco di Sant’Antonio, un disturbo causato dal virus dell’herpes zoster, che in età infantile è responsabile della varicella, e che in età adulta può ridestarsi in particolari situazioni caratterizzate da difese immunitarie basse, ossia fortemente debilitate, ma anche quando il soggetto risente di un periodo di forte stress emotivo e fisico. Si rinvia per approfondimenti all’articolo Fuoco di Sant’Antonio cura farmacologica con antivirali.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.