Fuoco di Sant’Antonio prurito come placarlo

Comment

Fuoco di Sant'Antonio sintomi

Fuoco di Sant’Antonio prurito

Tra le manifestazioni più fastidiose che accompagnano l’eruzione cutanea tipica del fuoco di Sant’Antonio vi è il prurito che può essere placato con dei rimedi naturali. Il prurito è una diretta conseguenza degli effetti dell’herpes zoster che scatena l’infiammazione dei nervi dove si concentra, provocando dolore locale ed irritazione. Per placare la sintomatologia è necessario un intervento che agisca sia sull’eruzione cutanea sia sull’infiammazione. Tra i consigli pratici che si rivelano di grande utilità si consiglia l’applicazione a livello locale di preparati topici quali gel oppure creme nella cui formulazione si trova il cloruro di alluminio, consigliato anche in caso di prurito dovuto alle punture di zanzare, si tratta infatti di una sostanza capace di garantire un  immediato sollievo seppur di breve durata, in questo modo si evita di andare incontro ad eventuali infezioni da ascrivere al grattamento della pelle con le unghie. I gel e le pomate a base di cloruro di alluminio quindi sono efficaci in caso di fuoco di Sant’Antonio in quanto i suoi principi attivi riducono considerevolmente la fastidiosa sensazione di prurito provocata dalle eruzioni cutanee. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura di Fuoco di Sant’Antonio cure palliative per scongiurare complicanze.

L’olio di Neem: la sua azione

Fuoco di Sant’Antonio prurito

Fuoco di Sant’Antonio prurito

L’olio di Neem possiede diverse proprietà medicamentose e può essere utilizzato in particolare per uso topico per ripristinare il benessere della pelle, conferendole la giusta elasticità e contrastando l’eventuale secchezza. Le principali proprietà di questa pianta vanno attribuite ai suoi principi attivi se ne contano infatti più di 40, e tra le virtù più importanti bisogna segnalare la sua azione anti-infiammatoria e la sua efficacia antivirale; in base alla prima proprietà va detto che l’olio di Neem riduce sensibilmente l’infiammazione e gli effetti quali prurito ed irritazione; invece la sua azione antivirale contrasta lo sviluppo del virus e le possibili infezioni. Altre notizie si trovano su Fuoco di Sant’Antonio miele di eucalipto: la sua utilità.

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.