Categoria articoli: Fuoco di Sant’Antonio cura

Fuoco di Sant’Antonio cura: hai contratto questa malattia virale? entra nel nostro portale e ti consiglieremo come curare i sintomi più comuni di questa patologia.

Herpes zoster gel a base di cloruro d’alluminio

Herpes zoster gel a base di cloruro d’alluminio Grazie alle sue innumerevoli qualità nella galenica dermatologica e nell’industria cosmetica, il gel a base di cloruro d’alluminio viene largamente utilizzato in particolare come prodotto antisudorale, e come gel astringente da usare in caso di rash cutanei per asciugare e seccare le vescicole e contrastare il prurito, per […]
Continua..

Fuoco di sant’Antonio lozione alla calamina 

Fuoco di sant’Antonio lozione alla calamina Tra i rimedi naturali indicati per trattare il prurito in caso di fuoco di sant’Antonio si suggerisce la lozione alla calamina, indicata anche per alleviare le manifestazioni sintomatiche associate a punture di insetti ed altri disturbi cutanei che provocano prurito, arrossamento, irritazione e dolore. Si tratta di un palliativo […]
Continua..

Fuoco di Sant’Antonio corteccia di salice

Fuoco di Sant’Antonio corteccia di salice Diversi rimedi naturali vengono indicati per combattere il virus dell’herpes zoster responsabile del quadro clinico del fuoco di Sant’Antonio e tra le varie erbe che possono venir utilizzate per l’herpes zoster per ridurre il dolore si consiglia la corteccia di salice. A questo rimedio fitoterapico, disponibile in capsule oppure in […]
Continua..

Fuoco di sant’Antonio sambuco

Fuoco di sant’Antonio sambuco: quali effetti ha Vista l’ampia serie di proprietà da ascrivere ad una pianta officinale come il Sambucus nigra, anche in caso di fuoco di sant’Antonio si può ricorrere all’uso del sambuco che possiede diverse azioni curative quali: purgante, sudorifica, diuretica, antireumatica, antinevralgica. Il variegato spettro di virtù offerte dalle bacche di sambuco […]
Continua..

Miele proprietà curative sulla pelle

Miele proprietà curative sulla pelle Anche in caso di fuoco di sant’Antonio è possibile beneficiare delle proprietà di vari palliativi naturali tra cui dell’azione del miele a cui ascrivere diverse proprietà curative sulla pelle, infatti questo prodotto naturale si dimostra un valido alleato per trattare diverse problematiche cutanee potendo espletare un’azione idratante, antinfiammatoria senza trascurare […]
Continua..

Fuoco di sant’Antonio bicarbonato di sodio

Fuoco di sant’Antonio bicarbonato di sodio L’aggressione da parte dell’herpes Zoster instaura il quadro clinico del fuoco di sant’Antonio che determina una dermatosi di origine virale che causa irritazione ed infiammazione da poter trattare con diversi rimedi naturali tra cui il bicarbonato di sodio. Questo rimedio viene comunemente utilizzato per trattare diversi disturbi cutanei e quindi favorire […]
Continua..

Fuoco di sant’Antonio terapie topiche

Fuoco di sant’Antonio terapie topiche Come trattamento della sintomatologia in caso di fuoco di sant’Antonio vengono suggerite delle terapie topiche che consistono in una serie di cure da applicare localmente sulla parte interessata dall’eruzione cutanea e dal dolore. In genere la guarigione dell’esantema avviene in maniera spontanea, si deve invece intervenire sul dolore in modo […]
Continua..

Fuoco di Sant’Antonio amido di mais

Fuoco di Sant’Antonio amido di mais Tra i rimedi naturali più comunemente indicati per il trattamento dell’eruzione cutanea scatenata dal fuoco di Sant’Antonio si suggerisce anche l’uso dell’amido di mais per poter beneficiare della sua azione emolliente e delle sue proprietà detergenti. La manifestazione cutanea della malattia infettiva oltre ad essere duratura, può persistere infatti da […]
Continua..

Fuoco di sant’Antonio rame-oro-argento in fiale

Fuoco di sant’Antonio rame-oro-argento in fiale: quale utilità hanno i rimedi suggeriti dall’oligoterapia Tra i rimedi utili che vengono più comunemente indicati come trattamenti di tipo naturale per favorire la guarigione in caso di fuoco di sant’Antonio si raccomanda l’assunzione di rame-oro-argento in fiale in particolare durante la fase più acuta dell’infezione. Inoltre gli oligoelementi […]
Continua..