Fuoco di sant antonio bambini: consulto dal pediatra

Comment

Approfondimenti

Fuoco di sant antonio bambini: evitare l’acido acetilsalicilico

Il fuoco di sant antonio bambini si presenta con un’eruzione cutanea a forma di grappoli che vanno ad alterarsi per poi diventare delle vescicole. Tali vesciche risultano essere troppo delicate e per questo devono essere trattate con delicatezza; anche se le croste sono quelle da tenere sotto controllo. Infatti possono causare delle cicatrici permanenti. Per avere maggiori informazioni riguardo al Fuoco di Sant’Antonio possiamo consultare questo articolo “Fuoco di sant antonio nei bambini: conseguenze

Quali parti del corpo l’herpes zoster può attaccare?

Fuoco di sant antonio bambini

Fuoco di sant antonio bambini

Come al solito l’herpes zoster può manifestarsi sull’addome, sul torace e sul dorso. Nei soggetti più adulti vediamo che questa malattia genera un prurito molto intenso al contrario nei bambini reca solamente dei leggeri fastidi. Comunque sia il dolore rimane e non tutti riescono a sopportarlo.

Per questo motivo dobbiamo subito contattare il medico/pediatra il quale consentirà di procurarci  la cura più adeguata. Tant’è che l’unico farmaco che possiamo dare al bambino è il paracetamolo; da evitare invece risulta essere l’acido acetilsalicilico. Nel caso in cui le bolle si presentassero vicino agli occhi dobbiamo correre dal medico per evitare che il bambino diventi cieco.

Non bisogna sottovalutare questa malattia, nella maggior parte dei casi non è dannosa però necessita sempre di un consulto di uno specialista. Cerchiamo di non tenere i bambini a contatto con donne in gravidanza. Inoltre i bambini devono rimanere a casa sino a che l’herpes zoster non si tramuti in croste.

Una volta che il virus sarà scomparso del tutto riusciremo a ritornare alla vita di tutti i giorni. Per avere maggiori informazioni riguardo alla manifestazione del fuoco di sant’antonio possiamo leggere questo determinato articolo “Herpes zoster foto e immagini: vediamo come si manifesta

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.