Tags:

Cause e rimedi per le macchie della pelle

Comment

Approfondimenti

Le macchie della pelle originano da diverse cause e presentano altrettanti differenti rimedi. Esse derivano da un’eccessiva produzione di melanina a lungo termine: la melanina è un pigmento prodotto da cellule (melanociti) epidermiche superficiali che conferisce alla stessa il caratteristico colorito bronzeo tipico della stagione estiva e balneare soprattutto. I raggi solari, penetrando nella pelle, ne modificano la colorazione di base adattandosi alle caratteristiche di ogni cute, legata anche al colore degli occhi e dei capelli. Non tutti sanno che le macchie della pelle derivanti dall’abbronzatura, sono discendenti dirette di un meccanismo che è di pura autodifesa, attuato dall’organismo per proteggersi in tempo reale dai danni del sole cosiddetto “cattivo”. Con il passare del tempo e l’avanzare del processo d’invecchiamento corporeo, il suddetto meccanismo si altera generando appunto le macchie della pelle ossia una produzione eccessiva o modificata di melanina. Le macchie della pelle sono di vari tipi: il Melasma, ossia il deposito troppo abbondante di melanina nella cute, dovuto, si ipotizza, a determinati ormoni sessuali, in primis gli estrogeni, anche se il principale fautore del Melasma rimane l’esporsi senza attenzione ai raggi solari. Esistono poi le efelidi, macchie piccine della pelle facenti parte del patrimonio genetico del soggetto che ne è portatore; le lentiggini invece sono macchie della pelle che si modulano in base all’esposizione solare e dipendono da un aumento del numero dei melanociti e della melanina.

Rimedi

Nel caso si soffra di macchie della pelle, i rimedi alle stesse devono essere valutati in sede di visita dermatologica, durante cui verrà valutata la situazione generale e specifica del pigmento con conseguente prescrizione d’idonea terapia. Attualmente i rimedi per le macchie della pelle sono molti, ma va ricordato che esse non scompariranno mai del tutto, potranno essenzialmente essere soggette a schiarimento nel tempo. Uno dei primi approcci avente tale fine è la terapia topica che sfrutta preparazioni a base di nutrienti depigmentanti. Esiste poi il peeling chimico, tecnica consistente nell’applicazione di determinati reagenti chimici quali acido glicolico, acido salicilico e acido retinoico a seconda dei casi da trattare. Gradualmente questi acidi vanno a lisciare gli strati superficiali della pelle assicurandone un netto miglioramento e schiarimento. Molto in voga negli ultimi anni, anche in fatto di macchie della pelle è la crioterapia che, agendo tramite azoto liquido a  temperature molto basse, crea una vera e propria lesione sulla pelle in grado, velocemente, di scomparire portando con se anche le macchie. Sicuramente meno invasiva è la terapia laser per schiarire le macchie della pelle: avendo un’azione capillarmente selettiva, tale trattamento permette di agire con la massima precisione sul pigmento in eccesso. In definitiva, nonostante chi soffra di macchie della pelle può star sicuro di migliorare il proprio difetto, comunque mettere in pratica i dovuti accorgimenti è fondamentale, non solo per implementare le terapie che si seguono ma anche per prevenire formazione ed aumento delle macchie stesse. E’ bene godersi l’esposizione al sole quando possibile ma con l’idonea protezione solare nonché nei tempi stabiliti a livello medico e sanitario.

Fonte : www.macchiesullapelle.it

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verifica CAPTCHA * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.