Categoria articoli: Approfondimenti

Approfondimenti Fuoco di Sant’Antonio: tutto su contagio sintomi e cura di questa malattia virale.

Herpes zoster difese immunitarie dell’organismo: la giusta dieta

Herpes zoster difese immunitarie dell’organismo Seguendo una corretta alimentazione è possibile contrastare gli effetti dell’herpes zoster nei confronti delle difese immunitarie dell’organismo. Per rafforzare le barriere protettive del corpo sono utili alcune sostanze nutritive quali la vitamina C indispensabile per placare il dolore ed il prurito che caratterizzano l’eruzione cutanea tipica della manifestazione del fuoco […]
Continua..

Pubblicità

Fuoco di Sant’Antonio recidiva dell’infezione primaria

Fuoco di Sant’Antonio recidiva dell’infezione primaria: precisazioni In ambito clinico si fa riferimento al fuoco di Sant’Antonio come ad una recidiva dell’infezione primaria, ossia della varicella contratta in precedenza e che ha lasciato tracce nel sistema immunitario dell’ospite che non è stato in grado di debellare completamente il virus. Può capitare quindi che dopo anche […]
Continua..

Pubblicità


Pubblicità

Fuoco di Sant’Antonio miele di eucalipto: la sua utilità

Fuoco di Sant’Antonio miele di eucalipto Dal momento che in ambito medico non esiste un trattamento specifico per contrastare il virus dell’herpes zoster responsabile dell’insorgenza del fuoco di Sant’Antonio  si possono adottare anche delle soluzioni di tipo naturale, di cui poter beneficiare per placare alcuni sintomi, come ad esempio il miele di eucalipto. Questo rimedio […]
Continua..

Pubblicità

Virus dell’herpes simplex: classificazione e patogenesi

Virus dell’herpes simplex: tipi Il virus dell’herpes simplex, responsabile di diverse infezioni che colpiscono l’uomo, appartiene alla famiglia Herpesviridae che comprende otto tipi di virus in grado di colpire animali ed esseri umani. I virus inseriti nel gruppo Herpes sono accomunati da alcuni fattori specifici quali: dimensioni, forma e modalità di riproduzione visto che proliferano all’interno […]
Continua..

Pubblicità

Sindrome di Reye come si manifesta

Sindrome di Reye: le infezioni che possono causarla I bambini e gli adolescenti sono maggiormente esposti alla sindrome di Reye: una malattia rara causata da infezioni virali quali: varicella, fuoco di Sant’Antonio, rotavirus ed altre infezioni di tipo virale come ad esempio l’influenza. La maggior parte dei pazienti colpiti da questa malattia presentano dei sintomi sistemici […]
Continua..

Pubblicità

Nevralgia posterpetica conseguenza del fuoco di Sant’Antonio

Nevralgia posterpetica L’herpes zoster a cui si deve l’insorgenza del fuoco di Sant’Antonio può avere come conseguenza  la manifestazione della nevralgia posterpetica che rappresenta la complicanza più frequente associata a questa malattia virale. Spesso oltre all’eruzione cutanea che si manifesta nelle aree di distribuzione delle radici spinali si associa anche una sensazione dolorosa che può […]
Continua..

Pubblicità

Fuoco di Sant’Antonio uncaria tomentosa

Fuoco di Sant’Antonio uncaria tomentosa: il suo impiego Per ristabilire lo stato generale di salute del soggetto colpito dal fuoco di Sant’Antonio si può ricorrere ad alcuni rimedi naturali e tra le piante indicate per contrastare gli effetti del virus vi è anche l’uncaria tomentosa, una pianta originaria delle foreste equatoriali  di cui sono ben […]
Continua..

Pubblicità

Fuoco di Sant’Antonio piantaggine contro il prurito

Fuoco di Sant’Antonio piantaggine Per fronteggiare il prurito che rappresenta in molti casi il sintomo più molesto inerente al quadro clinico che caratterizza l’insorgenza del fuoco di Sant’Antonio si può fare appello ad alcuni rimedi fitoterapici suggeriti in ambito erboristico e tra i possibili trattamenti topici si consiglia di applicare la piantaggine, il cui nome […]
Continua..

Pubblicità

Alimentazione fuoco di Sant’Antonio: la sua azione immunostimolante

Alimentazione fuoco di Sant’Antonio Una giusta alimentazione contro l’herpes zoster responsabile dell’insorgenza del fuoco di Sant’Antonio pur non avendo una proprietà curativa, soprattutto nella fase acuta della patologia, è capace però di attivare un’efficace azione immunostimolante. La dieta deve infatti fornire all’organismo quella serie di nutrienti in grado di mantenere alte le difese del sistema immunitario in […]
Continua..

Pubblicità